PUNTA CIARMETTA    m. 2312  A dispetto della sua brevità questo tracciato è molto elegante ed interessante, soprattutto  perchè si svolge ad anello lungo due creste diverse: in salita quella sud-est con pendenza moderata che divide il vallone di San Michele da quello di Elva, in discesa quella sud, più ripida ed assolutamente continua, con un versante perfettamente sciabile e l’altro a strapiombo sul vallone sottostante. Poco frequentata, questa gita è da effettuarsi solo con neve sicura e trasformata (cosa che avviene molto presto, data la sua piena esposizione a sud) mantenendo obbligatoriamente il filo delle crestemolto panoramiche e ben visibili da tutto il vallone di S. Michele. (Bruno Rosano)

Partenza:                 m. 1681 – Borgata Ferreri  Dislivello:                m. 630  Tempo salita:         2 ore Esposizione:           SE – S Periodo:                    dicembre – marzo   Difficoltà:     2.1  – E-1

Questo itinerario non presenta eccessive difficoltà ed è relativamente sicuro, purchè venga seguito il tracciato ideale che si sviluppa quasi interamente per cresta.

 

Per saperne di più e conoscere il tracciato della gita consultare :

“Charamaio en Val Mairo” di Bruno Rosano- 108 itinerari scialpinistici in Val Maira

„Charamaio mai en Val Mairo“ di Bruno Rosano 

background